Imputabilità dell’incarico di milizia politica al servizio militare obbligatorio

Steff Schneider, 25.01.2019

L'incarico di milizia politica si svolge in diversi livelli: dal Comune, passando per il Cantone, fino alla Confederazione. Esso prevede costi-opportunità, è un onere aggiuntivo e richiede molto tempo. Al fine di ottenere una migliore accettazione dell’incarico di milizia politica, si propone che le ore di lavoro prestate siano imputabili al servizio militare obbligatorio. Tramite l’imputabilità del tempo investito si onora e si integra così il lavoro di chi è soggetto obbligatoriamente o volontariamente al servizio militare o al servizio civile.
L'attuale sistema di servizio militare obbligatorio funziona già in questo modo. Gli impieghi nell’ambito del servizio militare o civile vengono imputati oppure portano a una riduzione della tassa d'esenzione dall'obbligo militare. Creando trasparenza per quanto riguarda la frequenza delle riunioni nell'ambito della carica di milizia e delle ore prestate, ci si trova in presenza di un quantitativo di tempo chiaro che permette di apprezzare e imputare l'impegno. Per i membri del servizio militare o civile l'esercizio simultaneo di una carica politica può significare un alleggerimento del servizio militare obbligatorio. Per chi non è soggetto al servizio militare obbligatorio, l'imputabilità al servizio civile può aprire nuove possibilità. Per i dipendenti, i datori di lavoro o i lavoratori indipendenti, il periodo di servizio militare obbligatorio rappresenta un doppio onere. Pur essendo in parte compensato da un’indennità finanziaria, non rappresenta però uno sgravio delle risorse. Se un dipendente o un imprenditore esercita contemporaneamente una carica politica, ciò si traduce in un ulteriore onere. La pressione sulle attività di milizia viene alleggerita grazie all'imputabilità e all'eliminazione degli svantaggi.

0Noch keine Kommentare

Il vostro commento
Antwort auf:  Direkt auf das Thema antworten
1665 - 5
Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen
 
 

Associazione dei Comuni Svizzeri
Casella postale, Laupenstrasse 35, CH-3001 Berna
031 380 70 00, verband(at)chgemeinden.ch

 
 
 

2016. Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a leggere le «Condizioni generali, Protezione dei dati» prima di continuare con questo sito web.