Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

Archivio news

  • Impegno a favore dei comuni svizzeri

    Migliore raggiungibilità degli uffici postali, inasprimento della clausola sulla considerazione dei comuni nel Progetto fiscale 17, impulsi per la partecipazione nei comuni, un portale del lavoro per la mano pubblica: nel 2018 l'ACS ha conseguito diversi successi per il livello comunale.

  • «Comune Svizzero» ora con doppio numero gennaio/febbraio

    Dal 2019 la rivista «Comune Svizzero» sarà pubblicata dieci volte all'anno invece di undici. Come è già il caso per luglio/agosto, ci sarà un doppio numero anche per gennaio/febbraio.

  • L’Associazione dei Comuni Svizzeri respinge la dannosa Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti

    L’Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti, in votazione il 10 febbraio 2019, è un’inutile e statalistica ingerenza nel margine d’intervento dei comuni in materia di pianificazione territoriale. Oltre ad essere nociva per i comuni, lo è anche per la popolazione e l’economia. Il Comitato dell’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) raccomanda pertanto di respingerla.

  • Migliore raggiungibilità degli uffici postali / Agenzie postali nelle farmacie

    Il Consiglio federale ha approvato la revisione parziale dell'ordinanza sulle poste. Le modifiche sono in linea con le raccomandazioni del gruppo di lavoro istituito dalla consigliera federale Doris Leuthard, nel quale è rappresentata anche l'ACS. Le nuove disposizioni entrano in vigore il 1° gennaio.Nello sviluppo della rete postale, la Posta Svizzera punta sempre più sulla collaborazione con farmacie quali filiali partner. L'ACS approva la possibilità di integrare agenzie postali nelle farmacie.

  • Il Premio Democrazia 2018 va alla Landsgemeinde Kloten

    L'associazione Landsgemeinde Kloten riceve il Premio Democrazia 2018 della Nuova Società Elvetica (NSE) per il suo esemplare «Laboratorio di democrazia». Il premio, del valore di 10’000 franchi, sarà consegnato il 15 giugno 2019 in occasione della prossima Landsgemeinde a Kloten.

  • Incorporare gli standard eCH nei bandi informatici

    La trasformazione digitale dell’amministrazione implica una maggiore interconnessione di processi e dati che vada oltre i limiti organizzativi. È quindi sempre più importante il significato della standardizzazione. L’associazione eCH definisce importanti standard nell’ambito dell’eGovernment che riducono i costi e facilitano la collaborazione e la condivisione di dati. Per quanto riguarda gli appalti informatici, l’associazione eCH consiglia ai comuni di elencare gli standard eCH, rilevanti nel caso concreto, come specifica tecnica nei documenti di appalto.

  • Concorso di idee «Sistema di milizia sostenibile 2030»

    L’«Anno del lavoro di milizia» inizierà con il concorso di idee «Sistema di milizia sostenibile 2030», esplicitamente rivolto alla generazione giovane. Sono stati invitati a parteciparvi diversi partiti e organizzazioni giovanili che si preoccupano del futuro. Come si può aumentare nuovamente l’attrattività del sistema di milizia? Come possono delle tendenze quali la digitalizzazione stimolare il sistema di milizia? Queste domande sono al centro del concorso di idee, sostenuto dall’economia privata e da diverse associazioni. Le dieci idee migliori verranno presentate il 26 febbraio 2019 a Zurigo nell’ambito di un evento pubblico.

  • Sindache e sindaci al Grütli

    La festa nazionale del 1° agosto 2019 sul Grütli sarà dedicata al tema del sistema di milizia. La Società svizzera di utilità pubblica invita all’evento l’ACS assieme alle sindache e ai sindaci di tutta la Svizzera. Oltre all’ACS, sul Grütli sarà ospite anche un’altra organizzazione che vive del e per il sistema di milizia: la Federazione svizzera dei pompieri, che il prossimo anno festeggerà i suoi 150 anni di esistenza. Ulteriori informazioni seguiranno.

  • Audizione sul finanziamento delle cure

    La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) ha sentito l'ACS sul disciplinamento attuale del finanziamento delle cure. L'ACS si oppone a un trasferimento dei costi sui comuni e chiede che l'aumento dei costi delle cure venga ripartito in modo equo tra tutti i soggetti che li sostengono. Gli assicuratori devono assumersi le loro responsabilità.

  • Programmi d'agglomerato: successo intermedio per l'ACS

    Nell'ambito del progetto «Traffico d'agglomerato. Crediti d'impegno a partire dal 2019», la Commissione dei trasporti del Consiglio nazionale propone alla propria Camera di inserire tra l'altro nel decreto federale anche il programma d'agglomerato Delémont. Ciò è quanto aveva chiesto l'ACS a metà ottobre nell'ambito dell'audizione davanti alla Commissione dei trasporti.

  • «L’aiuto sociale si fa carico anche di rischi non assicurati»

    Felix Wolffers, copresidente della Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale COSAS e responsabile dei servizi sociali della città di Berna, nell’intervista sul «Comune Svizzero» parla delle sfide attuali per i comuni.

  • Un diamante ticinese che brilla di luce propria

    Nei laboratori della Fondazione Diamante lavorano persone che percepiscono una rendita d’invalidità, ma vi sono anche posti di lavoro per chi ha difficoltà nel mercato di lavoro. Alcuni comuni ticinesi sono clienti dei laboratori.

  • Potenziamento delle strade nazionali e Programma Traffico d'agglomerato: l'ACS appoggia i progetti del Consiglio federale

    La Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale ha svolto una consultazione presso l’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) in merito a due progetti che il Consiglio federale ha approvato e sottoposto all’Assemblea federale il 14 settembre 2018, ossia il Potenziamento delle strade nazionali e il Programma Traffico d'agglomerato. L'ACS appoggia i progetti del Consiglio federale.

  • Tecnologie e comunicazione: risorse nell’anzianità?

    In diverse valli del Ticino lavorano tutor per avvicinare persone anziane all’uso di tablet e computer. Un progetto intergenerazionale e sociale nato nel 2012 con il progetto pilota Interreg della Valle d’Aosta (Italia) e la Vallemaggia.

  • L’Associazione dei Comuni Svizzeri sostiene il nuovo Progetto fiscale 17

    Domani il Progetto fiscale 17 (PF17) sarà sottoposto al voto finale del Parlamento svizzero. L’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) sostiene il nuovo disegno di legge. In particolare, l’ACS accoglie con favore la clausola per la considerazione dei comuni, che obbliga i cantoni a compensare adeguatamente le perdite finanziarie a livello comunale.

  • Rimborso degli utili non autorizzati di AutoPostale: l’Associazione dei Comuni Svizzeri approva il modo di procedere

    Il 21 settembre 2018 la Conferenza dei direttori cantonali dei trasporti pubblici (CTP) ha annunciato in che modo gli utili illeciti di AutoPostale Svizzera saranno rimborsati alle casse pubbliche. L’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) sostiene la procedura adottata. L’ACS si aspetta che i Cantoni si rivolgano ai Comuni interessati e li coinvolgano in questo processo.

  • Progetto fiscale 17: rafforzata la clausola sulla considerazione dei comuni

    Successo per l'Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS): Dopo il Consiglio nazionale, anche il Consiglio degli Stati ha approvato l'inasprimento della clausola sulla considerazione dei comuni nel Progetto fiscale 17. Nella sua versione rafforzata, la clausola sulla considerazione dei comuni prevede che i Cantoni devono compensare in modo adeguato gli effetti della riforma fiscale sui comuni. La formulazione approvata corrisponde a quanto chiesto dall'ACS.

  • Il Consiglio nazionale respinge il referendum dei comuni

    Il 13 settembre il Consiglio nazionale ha respinto l'iniziativa parlamentare sull'istituzione di un referendum dei comuni a livello federale. «Forse un effetto lo ha avuto comunque: ha richiamato la nostra attenzione sulle conseguenze del nostro legiferare per i comuni, vedi l'articolo concernente i comuni nel #PF17», ha scritto su Twitter Stefan Müller-Altermatt, il consigliere nazionale che aveva depositato l'iniziativa parlamentare. L'ACS sta lavorando con coerenza per accrescere la consapevolezza delle esigenze del livello comunale e continuerà a impegnarsi con determinazione a favore dell'autonomia dei comuni.

  • Riforma PC: soddisfatte due richieste centrali

    Nell'ambito della riforma delle prestazioni complementari (PC), l'ACS e l'UCS si erano rivolte più volte per iscritto ai parlamentari, e sono state ascoltate.

  • Per il mantenimento delle attuali regioni di premio

    Successo per l’ACS: la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) intende modificare la legge sull’assicurazione malattie in modo tale da poter mantenere l’attuale suddivisione delle regioni di premio. A tale scopo essa ha presentato una mozione propria.

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen